Guardando alla posizione e alla longitudine dei pianeti (ovvero la distanza che li separa dalla eclittica del Sole) dello scorso 21 luglio, notiamo che sono piuttosto simili, ecco il dettaglio delle longitudini eliocentriche:  

Mercurio 349 - Venere 328 - Terra 299 - Marte 328 - Giove 293 - Saturno 299 - Urano 38 - Nettuno 349

Diamo alcune distanze in chilometri.

La distanza tra i centri di Luna e Terra è 384.000 (media, approssimativa). Il raggio della Terra è 6.378. Quindi le distanze della luna dai due equatori terrestri sono 384.000-6.378 = 377.622 e 384.000 + 6.378 = 390.378. In altre parole, la differenza tra questi è di circa il 3%.

La distanza di Giove dalla Terra è di circa 780.000.000. Quindi le distanze da Giove ai lati più vicini e più lontani della Terra sono 780.000.000 meno e più 6.378. La differenza tra questi è di circa lo 0,0016%. Stiamo parlando di distanze davvero piccole, non abbastanza grandi da provocare maree o un aumento dell’attività dei vulcani terrestri.

Quando nel 1974 "The Jupiter Effect", di John Gribbin e Stephen Plagemann, predisse che l’allineamento il 10 marzo 1982 avrebbe causato catastrofi, tra cui un grande terremoto sulla faglia di San Andreas, si sbagliava, ciò non avvenne.

Vi furono prove del fatto che - intorno al 10 marzo 1982 - le maree globali furono di 40 millesimi di millimetro più alti della media. Forse l’unica previsione che si avverò fu che il libro divenne un best seller.

"/>
Astrologia - Attualità

Gli allineamenti planetari creano movimenti sotto la crosta terrestre?

Un libro intitolato "The Jupiter Effect" ipotizzava che un allineamento di pianeti, nel 1982, sarebbe stato la causa di varie catastrofi, incluso un grande terremoto che si sarebbe dovuto verificare in California. In questo periodo abbiamo un altro allineamento planetario, simile a quello del 1982, per cui ci chiediamo se davvero ciò porterà con sé eruzioni o cataclismi di vario genere.

Guardando alla posizione e alla longitudine dei pianeti (ovvero la distanza che li separa dalla eclittica del Sole) dello scorso 21 luglio, notiamo che sono piuttosto simili, ecco il dettaglio delle longitudini eliocentriche:  

Mercurio 349 - Venere 328 - Terra 299 - Marte 328 - Giove 293 - Saturno 299 - Urano 38 - Nettuno 349

Diamo alcune distanze in chilometri.

La distanza tra i centri di Luna e Terra è 384.000 (media, approssimativa). Il raggio della Terra è 6.378. Quindi le distanze della luna dai due equatori terrestri sono 384.000-6.378 = 377.622 e 384.000 + 6.378 = 390.378. In altre parole, la differenza tra questi è di circa il 3%.

La distanza di Giove dalla Terra è di circa 780.000.000. Quindi le distanze da Giove ai lati più vicini e più lontani della Terra sono 780.000.000 meno e più 6.378. La differenza tra questi è di circa lo 0,0016%. Stiamo parlando di distanze davvero piccole, non abbastanza grandi da provocare maree o un aumento dell’attività dei vulcani terrestri.

Quando nel 1974 "The Jupiter Effect", di John Gribbin e Stephen Plagemann, predisse che l’allineamento il 10 marzo 1982 avrebbe causato catastrofi, tra cui un grande terremoto sulla faglia di San Andreas, si sbagliava, ciò non avvenne.

Vi furono prove del fatto che - intorno al 10 marzo 1982 - le maree globali furono di 40 millesimi di millimetro più alti della media. Forse l’unica previsione che si avverò fu che il libro divenne un best seller.

Tag
Astronomia | Spettacolo | Idee e soluzioni | Fortuna | Fantasia | Curiosità |
Torna all'elenco
Vedi tutti gli approfondimenti di Agosto 2020
Ti potrebbe interessare anche...

San Lorenzo e le stelle cadenti: i simboli del martirio.

La notte del 10 agosto, la notte di San Lorenzo, è famosa per essere la notte delle stelle cadenti, un momento nel quale molti di noi scrutano il...

Ferragosto: la festa dell’Assunzione, la festa dei raccolti

La Chiesa festeggia il Ferragosto con l’Assunzione di Maria al cielo. Il nome Ferragosto deriva dl latino feriae Augusti (ovvero il riposo di Augusto)...

AMEC: la misteriosa nuvola mattutina di Marte

Negli ultimi due anni, Mars Express dell'Agenzia spaziale europea (ESA) ha tenuto d'occhio una misteriosa nuvola lunga e sottile che si presenta periodicamente...

Archivio
Calcolo della Luna

La Luna rappresenta la nostra componente emotiva, i nostri umori, la nostra parte più intima e fragile, gli affetti, gli istinti. La Luna governa il segno del Cancro.

Scopri di più
Tema Natale

Attenzione: se si è nati in un giorno in cui vigeva l'ora legale è necessario sottrarre un'ora al momento della nascita.

Bioritmo lunare

La nostra esistenza è influenzata da precisi cicli biologici chiamati anche bioritmi. E la Luna, grazie ai suoi frequenti cambiamenti, può sicuramente influire su di essi. Ecco una guida per scoprire le probabili energie e gli umori del mese.

Scopri di più
Calcolo Ascendente

Ascendere, alzarsi, sorgere: l’Ascendente è il grado zodiacale che sorge a Est nel momento esatto della nostra nascita. Secondo l’astrologia antica (che è la bussola di Astrologando) è fondamentale perché rappresenta tutto ciò che nell’istante della nostra nascita viene al mondo.

Calcola