Astrologia - Attualità

Perché Marte è luminoso ad anni alterni?

Qualcuno forse ricorderà di come nel 2018 Marte fosse persino più luminoso del secondo pianeta…più luminoso, di Giove. Nel 2019 invece il pianeta della guerra era appena percettibile nel nostro cielo. Ma perché Marte è luminoso in alcuni anni e debole in altri? E perché sappiamo che Marte si illuminerà tantissimo nella seconda parte del 2020?

Pochi giorni fa, abbiamo visto perché questi giorni sono i migliori per ammirare Venere, Marte invece, per chi si alza molto presto al mattino per ammirarlo prima dell’alba guardando verso est, appare poco visibile.  

Vero, in questi giorni Marte è relativamente debole ma più facilmente individuabile perché vicino al luminoso Giove. Ma che cosa fa sì che la luminosità di Marte cambi di anno in anno?

Le sue fortissime oscillazioni di luminosità sono la ragione per cui i primi osservatori delle stelle chiamarono Marte dio della guerra; si diceva che il dio della guerra riposasse in alcuni momenti per poi diventare bellicoso, come i soldati. Marte è stato debole per tutto il 2017, luminosissimo nel 2018, poi di nuovo debole per la maggior parte del 2019 e anche ora Marte appare relativamente debole ora, una luce poco visibile nel nostro cielo.

Per spiegarci tutto questo dobbiamo considerare che Marte non è un pianeta molto grande: il suo diametro è di soli 6.790 chilometri, poco più della metà delle dimensioni della Terra (che ha invece 12.750 chilometri di diametro).

Le dimensioni ridotte indicano che, quando Marte è luminoso, la sua luminosità non è dovuta alla grandezza, come è invece nel caso dell’immenso Giove.

Ma la ragione principale degli sbalzi di luminosità di Marte riguarda proprio la sua vicinanza (o minore vicinanza) alla Terra. Perché Marte orbita attorno al Sole ma è più lontano da esso rispetto alla Terra, e le distanze tra Terra e Marte cambiano a seconda delle rispettive orbite: a volte Terra e Marte sono dalla stessa parte del sistema solare, e quindi vicini l'uno all'altro. Altre volte, come per gran parte del 2017 e del 2019, Marte si muove invece nella parte opposta del sistema solare rispetto alla Terra.

La Terra impiega un anno per orbitare attorno al Sole, Marte impiega invece circa due anni per compiere la stessa rivoluzione, per questo l'opposizione di Marte - quando la Terra passa tra Marte e il Sole - avviene ogni due anni e 50 giorni.

 

Per questo la luminosità di Marte aumenta e diminuisce nel nostro cielo ogni due anni circa, ecco spiegato perché il 2018 è stato un anno molto speciale per Marte, quando abbiamo osservato una “opposizione perielica” (o apparizione perielica) di Marte. In altre parole, nel 2018, eravamo tra Marte e il sole e proprio nello stesso momento in cui Marte era più vicino al Sole.

E adesso? La Terra passerà tra Marte e il sole il prossimo 13 ottobre 2020, quando il pianeta rosso apparirà più luminoso nel nostro cielo - davvero molto luminoso e di un colore rosso fuoco. Con l'avvicinarsi dell'estate, Marte inizierà a schiarire sempre più.

Tag
Astronomia | Spettacolo | Mistero | Curiosità |
Torna all'elenco
Vedi tutti gli approfondimenti di Maggio 2020
Ti potrebbe interessare anche...

Un'estate fatta apposta per ammirare Giove e Saturno

Astronomi e astrologi usano la parola congiunzione per descrivere le unioni (apparenti) di pianeti e di altri oggetti nella sfera celeste. Usano cioè...

La pietra di giugno: la perla.

Diversamente dalla maggior parte delle pietre preziose che si trovano nel sottosuolo, le perle hanno un'origine organica. Esse nascono all'interno delle...

Mercurio e le sue lunghe soste nei segni d’acqua

Mercurio è un pianeta rapido, veloce. Curiosamente però, anche nel corso del 2020, Mercurio compie 3 lunghe soste nei segni d’acqua....

Archivio
Calcolo della Luna

La Luna rappresenta la nostra componente emotiva, i nostri umori, la nostra parte più intima e fragile, gli affetti, gli istinti. La Luna governa il segno del Cancro.

Scopri di più
Tema Natale

Attenzione: se si è nati in un giorno in cui vigeva l'ora legale è necessario sottrarre un'ora al momento della nascita.

Bioritmo lunare

La nostra esistenza è influenzata da precisi cicli biologici chiamati anche bioritmi. E la Luna, grazie ai suoi frequenti cambiamenti, può sicuramente influire su di essi. Ecco una guida per scoprire le probabili energie e gli umori del mese.

Scopri di più
Calcolo Ascendente

Ascendere, alzarsi, sorgere: l’Ascendente è il grado zodiacale che sorge a Est nel momento esatto della nostra nascita. Secondo l’astrologia antica (che è la bussola di Astrologando) è fondamentale perché rappresenta tutto ciò che nell’istante della nostra nascita viene al mondo.

Calcola